>>>>>>Causa trasloco le spedizioni sono ferme<<<<

translation missing: en.general.language.dropdown_label

Notizie

COLLANE, BRACCIALI, ORECCHINI E ANELLI: ECCO I MATERIALI ANALLERGICI SCELTI DA ROIJA PER VOI

COLLANE, BRACCIALI, ORECCHINI, PIERCING E ANELLI: MATERIALI ANALLERGICI SCELTI DA ROIJA JEWELRY BRAND ITALIANO

E' importante, saper scegliere a chi affidarsi. Roija vuole essere un riferimento nel campo dei gioielli per tutte le donne che hanno la passione per collane, bracciali, anelli, piercing e orecchini e soprattutto voglio sicurezza e affidabilità.

Qui un elenco con annessa spiegazione dei materiali presenti nelle nostre collezioni, tutti scelti per garantirvi sicurezza e durevolezza.

I materiali scelti da Roija per voi sono:

ARGENTO 925: 

E' una lega composta per il 92,5% da argento e per il restante 7,5% da rame. 

Totalmente nichel free e quindi anallergico al 100%.

ACCIAIO CHIRURGICO:

Un materiale utilizzato in chirurgia. 

È doveroso precisare che nell’acciaio chirurgico è presente il nickel ma la quantità è davvero bassa da renderli sicuri e idonei, come detto prima, all’uso chirurgico. 

ACCIAIO INOSSIDABILE (Inox):

Materiale caratterizzato da una maggior resistenza all'ossidazione. Non rilascia particelle di nichel e non contiene tracce di piombo.

SCOPRI LE NOSTRE COLLEZIONI: CLICCA QUI

Armocromia e gioielli: oro o argento, a ogni stagione i propri colori

Armocromia e gioielli

Quando scegli i gioielli, quante volte ti è capitato di non sapere quale colore è più bello? Anzi, siamo più precisi, perché la vera domanda che ti poni è: "Quale colore mi sta meglio?". L'armonia cromatica dei gioielli definisce il colore più adatto a te, anche se non lo sai ancora! Tuttavia, forse inconsciamente, hai anche notato che tra l'oro, l'argento e l'oro rosa, c'è un colore che ti si addice di più. Ciò significa semplicemente che applichi le regole dell'armonia del colore alla scelta dei gioielli e potrebbe anche essere più frequente del previsto in altre aree. Tuttavia, prima di parlare di gioielli, chiariamo cosa è l'armocromia.

Armocromia: piccolo riassunto per chiarimenti

Oggi è diventato un elemento essenziale nel campo della consulenza d'immagine, ma l'armonia del colore è nata nelle scuole di cinema e arte tra gli anni '20 e '30. I costumisti e gli studenti di ritrattistica del primo film a colori hanno scoperto che alcuni colori esaltano determinate tonalità della pelle più di altri. In effetti, lo schema dei colori mira a determinare la tavolozza dei colori che meglio si abbina e si adatta ai colori di tutti.

Nello specifico, i fattori a cui far riferimento sono il sottotono della pelle, il valore cromatico, il contrasto e l’intensità propri del mix di colori di pelle, occhi e capelli. Queste combinazioni portano ad ottenere 4 gruppi o palette, che prendono il nome dalle stagioni: avremo, quindi, la palette primavera, quella estate, la autunno e, infine, quella inverno. Questi nomi si ispirano ai colori della natura, a come cambiano a seconda del periodo dell’anno: non confondiamoli con la stagione in cui si nasce, mi raccomando! Infatti possiamo pensare le quattro palette così:

  • La primavera - colori ancora delicati, ma già brillanti e caldi;
  • La palette estate contrasto lieve, colori chiari e freddi;
  • L’autunno colori caldi tipici dell'autunno che ci fa pensare alle spezie;
  • Inverno, colori freddi e in netto contrasto.

Ora arriviamo alla parte che più ci interessa: Armocromia e gioielli

La prima cosa a cui si pensa è semplicemente la netta divisione tra il colore del metallo, tuttavia è importante anche scegliere le pietre del colore giusto.

Applicare l'armocromia anche sui gioielli vuol dire dare un ruolo davvero importante a questi oggetti, specialmente se consideriamo orecchini e collane. Proprio quest’ultimi, siano essi gioielli o bijoux, sono spesso a diretto contatto con il viso e, se scelti accuratamente, possono perciò diventare una bellissima cornice per esaltarne i punti di forza.

Ovviamente stai tranquilla! Se utilizzi gioielli molto piccoli diventa molto impercettibile il fatto che non sia in linea con la tua stagione! Quindi se vuoi comprare un orecchino oro mentre tu sei inverno vai tranquilla sarai perdonata!

I colori di gioielli per la stagione primavera

La palette primavera fa riferimento agli incarnati più luminosi con colori chiari ma brillanti e contrasto leggero.

I colori di gioielli adatti a questa stagione sono quelli in oro giallo o rosa, ma pur sempre tenui.

Mentre le pietre più affini alle persone primavera sono quelle dalle tonalità vivaci e accese: il turchese o, più a contrasto, l’acquamarina, il quarzo verde e la corniola.

I colori di gioielli per la stagione estate

L’estate si contraddistingue per le nuance fredde e non particolarmente intense.

Secondo l’armocromia dei gioielli, i colori dei metalli più adatti per questa stagione sono perciò quelli freddi, quindi l’oro bianco e l’argento. Se appartenete all’estate, potete tenere in considerazione, in alternativa però, anche l’oro sabbiato e quello anticato.

Saranno perfette le pietre sui toni del rosa, non troppo intenso, come il corallo pelle d’angelo, l’ametista, la morganite e il quarzo. Oppure si potrà optare per i cammei, i turchesi, i lapislazzuli e i topazi, purché non sulle tonalità del giallo.

 

I colori di gioielli per la stagione autunno

Simile alla primavera, anche nell’autunno si osservano colori caldi, però con un’intensità più bassa e meno accesa, con sfumature più soft.

Particolarmente indicati saranno quindi metalli come il bronzo e l’oro rosa.

I gioielli potranno poi arricchirsi con diverse pietre nei toni del giallo (ambra, occhio di leone, quarzo citrino) o del verde (smeraldo, tormalina verde, topazio). Anche un gioiello di corallo potrà essere un’eccellente alternativa, purché il colore sia vivido e intenso.

I colori di gioielli per la stagione inverno

Ultima, ma non ultima, la palette inverno che si caratterizza per i toni freddi, profondi e brillanti. Nella norma, questa stagione si associa a chi, tra pelle, occhi e capelli, ha un contrasto elevato.

A chi appartiene all’inverno doneranno maggiormente i gioielli dai colori freddi, come l’oro bianco e  l’argento, ma anche il platino.
Per quanto riguarda le pietre, invece, riprendiamo il concetto di intensità e contrasto elevato: la scelta potrà ricadere quindi tra smeraldi, rubini dai toni freddi, zaffiri blu, onici, turchesi, topazi e ametiste viola.

Speriamo di avervi reso l'idea ☺️

Dai un'occhiata alla nostra collezione e scegli i gioielli giusti per te!

CLICCA QUI

Come si chiamano gli orecchini senza buco

COME SI CHIAMANO GLI ORECCHINI SENZA BUCO EARCUFF COLLEZIONE DI ROIJA JEWELRY BRAND ITALIANO

Molti di voi si chiedono come si chiamano gli orecchini senza buco, ed ecco perché noi di Roija vogliamo dare assolutamente una risposta alla vostra domanda.

Tornando a noi, gli orecchini senza buco si chiamano: EARCUFF

Earcuff significa “auricolare o cuffia per l’orecchio”, un significato un pò scontato ma sicuramente descrittivo, a differenza dei normali orecchini l’earcuff non necessita di un buco, quindi un perfetto alleato per tutte le persone che amano avere un orecchio pieno di orecchini ma senza avere mille piercing.

Come sicuramente sapete noi abbiamo una vasta collezione di earcuff in argento 925 placcato oro 18k, ma vediamo le differenze, poiché esistono diversi tipi di earcuff, vediamo quali:

    • Ear chain: si tratta dei meravigliosi ear-cuff con catenella che collega i vari elementi decorativi lungo l’orecchio. Hanno uno stile ricercato molto raffinato, ma richiedono almeno un foro sul lobo come perno per svolgere la trama lungo l’orecchio.

    • Ear jacket: anche questa tipologia richiede per essere fissato di un foro nell’orecchio, la decorazione poi si sviluppa fuoriuscendo dal retro del lobo esterno. È molto elegante, minimale e di impatto ed è realizzato in numerose varianti e modelli.

    • Wrap around cuff: è la tipologia “avvolgente” che non richiede buci alle orecchie e si indossa calzandolo come un auricolare. Si esalta con una capigliatura raccolta o semplicemente pettinati all’indietro.

    • Band-cuff: questa tipologia di orecchino sicuramente la più amata si applica direttamente sulla cartilagine media e superiore esterna dell’orecchio. Non necessita di buchi ed è quindi pratico da indossare. sono realizzati negli stili, forme e colori più svariati.

Che dire, date un’occhiata alla nostra collezione di earcuff la trovate cliccando qui —-> COLLEZIONE EARCUFF

Piercing Daith, cose da sapere.

Piercing Daith - orecchino per piercing Daith- come curarlo

Il piercing soprannominato “Daith” è sicuramente una delle tendenze del momento, ma prima di tutto cos’è?

Il piercing daith viene fatto nella parte interna dell’orecchio, dove la pelle si piega per creare il padiglione auricolare.

E’ un punto delicato per questo motivo è necessario avere qualche accortezza.

Farà male?

E’ un punto particolare, in cui c’è grande quantità di cartilagine e quindi sarà leggermente più doloroso di un semplice buco al lobo.

Comunque niente paura poiché se scegliete la persona giusta, vi praticherà il foro con l’ago cannula curvo, poiché quel punto non è adatto per un ago tradizionale.

Cura

Il Daith richiede più tempo per la guarigione rispetto ad un normale foro al lobo, al 100% riuscirà a guarire dopo un periodo di 9-12 mesi.

Ma tranquille, subito dopo qualche settimana che lo avrete fatto noterete sostanziali miglioramenti.

Mi raccomando quando pulite e medicate il vostro Daith dovrete essere sicure di avere le mani pulite e con un po’ di sapone neutro e acqua passate delicatamente sulla zona del piercing per eliminare le varie impurità, dopodiché sciacquate e mettete un po’ di crema antibatterica (come il Gentalyn Beta).

Date un’occhiata al nostro modello di punta per il piercing Daith, in argento 925, anallergico e sicuro.

CLICCA QUI -> VEDI IL NOSTRO MODELLO DI PUNTA

 

 

Phone Beads Mania!

Fidanzata-Andrea-damante-chiara-ferrugini-Giulia-de-lellis-Veronica-Ferraro-phone-beads-laccetti-telefono

Phonebeads o Phonecandy?

Come si chiamano le collanine o i laccetti colorati personalizzati per il telefono?

È sicuramente la moda del momento sui social è una vera e propria Phonebeads mania!

La Phonebeads mania ha colpito star internazionali come Madonna e la nostra Chiara Ferragni, ma anche influencer nostrane come Giulia De Lellis e anche noi tutte siamo molto attratte da questa nuova tendenza; ma di cosa si tratta?

Phonebeads dall’inglese perline al telefono, è chiamato anche phonecandy, phonebeads chain o phone strap e sono delle perline portanti che ti permettono di creare collanine o laccetti da attaccare alla cover dello smartphone.

La Phonebeads mania è esplosa grazie alla possibilità da parte del cliente di personalizzare i colori e soprattutto i nomi o le frasi con cui creare la propria collana o laccetto per il proprio cellulare.

Fidanzata-Andrea-damante-chiara-ferrugini-Giulia-de-lellis-Veronica-Ferraro-phone-beads-laccetti-telefono

Diverse sono le combinazioni che si possono scegliere come, perle, stelline, cuori e tanto altro.

Se anche tu vuoi dare un tocco di colore al tuo telefono scegli la combinazione che preferisci tra le nostre proposte.

Clicca qui 

 

 

COME PULIRE GLI ORECCHINI IN ARGENTO

Come pulire l'argento

 Si sa, lucidare l'argento può risultare un’impresa ardua e a volte anche fastidiosa, ma con i metodi che ti elencherò qui sotto ti sembrerà tutto più semplice.

Partiamo da un presupposto: esistono 2 categorie di persone, la prima possiede un pezzo d'argento nella propria collezione di gioielli, ed è qui per conoscere un buon rimedio per la pulizia del suo argento, la seconda non ne possiede a causa della sua reputazione.

Se sei della seconda categoria ti darò una bella notizia: la nostra selezione di argento 925 non annerisce o meglio non necessita della manutenzione delle collane o degli orecchini di argento che erano in commercio qualche anno fa, ovviamente non è eterno ma ora ti dirò come potrai prendertene cura.

Se invece possiedi già un pezzo di argento con questi metodi riuscirai a prendertene cura facilmente. 

Pulire l'argento utilizzando prodotti commerciali

Puoi pulire il tuo argento utilizzando diversi prodotti messi in commercio da diverse aziende del settore, io ti consiglio Aury crema (esiste anche spray ma è meno preciso). Lo trovi su amazon a un costo di 7,55 euro ed è specifico per l'argento (anche silver plate). 

Lo trovi a questo link----> CLICCA QUI

Quando lo avrai comprato ti consiglio in primis di stendere una tovaglia sulla base dove andrai ad operare togliendo tutti gli oggetti che potresti sporcare, indossa dei guanti usa e getta e procurati due panni morbidi; uno ti servirà per applicare la crema sul gioiello in argento, l'altro per lucidarlo alla fine dell'operazione.

Ora che hai tutto l'occorrente agita il flacone, versa un pò di crema sul panno morbido e poi stendila sull'oggetto in argento da trattare strofinando leggermente sino a togliere l'ossidazione. Ripassa la superficie con un panno pulito per lucidarla. 

Pulire l'argento utilizzando il metodo casalingo

Il metodo casalingo è uno dei metodi più diffusi per pulire l'argento.

Ci sono due modi per pulire l'argento fai da te : il dentifricio e il bicarbonato.

Il dentifricio è quello più utilizzato dagli amanti della pulizia dell'argento fai da te; poni il dentifricio umido sul tuo dito e spalmalo sul tuo gioiello, strofina per 4 minuti la parte ossidata e il gioco è fatto. Occhio però a non lasciare tracce di dentifricio sul gioiello in quanto il dentifricio è abrasivo. Dopo averlo lavato asciuga il gioiello con un panno morbido e asciutto.

Il bicarbonato: bagna il gioiello, poni a secco il bicarbonato sul gioiello con un panno di cotone morbido oppure con le mani, strofina et voilà.

Insomma possiamo concludere dicendo che esistono diversi metodi per pulire i tuoi gioielli in argento, la differenza sostanziale fra i due metodi sta nel grado di impegno che vorrai metterci, inutile dire che il metodo casalingo richiederà un pò più di olio di gomito.

La pulizia dell'argento va ripetuta diverse volte l'anno mentre la selezione dei nostri gioielli in argento 925 sterling richiederanno meno impegno in quanto, più resistenti all'ossidazione, ti consiglio di darci un'occhiata!

Ricorda che gli orecchini, i bracciali e le collane che indossiamo dicono qualcosa di noi che non va spiegato un pò come i tatuaggi.